Grandi Storielle si presenta

Scriveremo delle GRANDI, per il loro insegnamento, STORIELLE, per la loro piccola dimensione.

Benvenute e benvenuti!

Ci presentiamo subito: siamo Carola, Celia, Hannah, Livia e Morena, cinque ragazze che hanno deciso di mettere a disposizione la loro piccola ma grande arte per tutti: dagli assidui lettori, a coloro a cui basta leggere ogni tanto; dal bambino che vuole imparare i valori oltre alle discipline, agli studenti; dai sognatori, ai genitori; dai buongustai, ai nonni che vogliono godersi una piccola lettura. Se c’è una cosa che la scrittura, la traduzione e il disegno non conoscono è il confine: l’arte è da sempre sconfinata. Addentratevi quindi in questo microcosmo senza confini e fatene, anche un po’, casa vostra.

La grande storiella di Marco e Martina in Palestina

Per comprendere questa nuova grande storiella, bisogna fare un grande sforzo di immaginazione. Dico immaginazione perché quello che verrà raccontato, di questa missione umanitaria nel territorio palestinese, ci sembrerà una storia dell’altro mondo. Non vi immaginate una guerra epica. Che poi, neanche quella ha alcun fascino, in questi giorni lo sappiamo bene. Immaginate una guerraContinua a leggere “La grande storiella di Marco e Martina in Palestina”

La grande storiella di una Mano per un Sorriso – For Children

Una grande storiella che si ascolta. Fin da quando siamo più piccoli, ci raccontano delle storie incredibili. Lo straordinario, l’assoluto e l’assurdo entrano nella nostra immaginazione, poco prima di andare a dormire e ci fanno fare sogni pazzeschi: amori incredibili, vittorie del bene sul male e giustizia ad ogni costo. Poi si cresce, alle storieContinua a leggere “La grande storiella di una Mano per un Sorriso – For Children”

Il centro della storia

“Il vero segreto è quello di non sentirsi al centro di ogni storia. Ogni tanto, questa non ci appartiene nemmeno, non ne abbiamo capito la trama, il finale, l’inizio, ma ce ne vogliamo comunque impossessare. Perché ci hanno insegnato che noi siamo il centro di tutto e che ci meritiamo solo il meglio da questaContinua a leggere “Il centro della storia”

Mama Afrika

Die Mutter sitzt auf einem wackeligen Stuhl. Ihre Hände sind auf den Knien gefaltet. Das Gesicht sieht müde aus, die Falten um ihren Mund sind leicht ausgeprägt und laufen am Kinn entlang, so als ob sie von der Schwerkraft nach unten gezogen würden. Das Gewicht ist etwas, das man spürt. Das Gewicht eines Rückens, derContinua a leggere “Mama Afrika”

Mamã África

A mãe está sentada numa cadeira trémula. As suas mãos estão cruzadas sobre o seu colo. O rosto está cansado, as rugas à volta da boca são ligeiramente pronunciadas e correm pelo queixo como se estivessem esmagadas pela gravidade. O peso é algo que se pode sentir. O peso de um dorso habituado a arquear-seContinua a leggere “Mamã África”

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.


Segui il mio blog

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: